Crea sito

Serata di Solidarietà HEWO – Canti di Natale

14/12/2012

Concerti

 

o 20.30 fino a 21.45

Basilica dei Santissimi Apostoli – Roma

Coro Città di Roma – Parole di Norman Mozzato

Il contributo di partecipazione è di € 20

L’incasso sarà totalmente devoluto alla realizzazione
degli obiettivi HEWO e LAZIO CHIRURGIA per l’ospedale di Quihà:
Progetto chirurgia tiroidea
Aggiornamento macchinari laboratorio analisi

————————————————————–

Info:

Dott. Giorgio Pasquini – 3388182804
Dott. Enzo Tesei – 3311650509
Dott.ssa Patrizia D’alfonso – 3938709573
Sig.ra Claudia Tesei – 3929815312
Sig. Massimo De Carolis – 3289576322

—————————————————————

HEWO

L’HEWO (Hansenians’ Ethiopian-
Eritrean Welfare Organization) nacque
nel 1970 da una libera scelta personale dei coniugi
Carlo e Franca Travaglino, come realtà di vita
tradotta in Comunità di persone semplici
in difficoltà che, insieme, lottano per
uscire dal disagio.L’HEWO nasce
dall’indignazione di fronte al ruolo di malati
di lebbra e di creature umane impoverite, ghettizzate,
emarginate, trattate come “oggetti”.
La radice da cui l’HEWO prende
linfa e vitalità è la FRATELLANZA.
Il riferimento unico è il Vangelo come “norma vitae”
dell’uomo senza alcuna aggettivazione.

Gli obiettivi primari dell’HEWO sono:
• costruire o ricostruire la dignità
dell’uomo e sviluppare l’identità di
persona di chi ne è stato ingiustamente
defraudato solo perché povero e malato.
• coinvolgere le autorità governative,
gli amministratori locali e la comunità
civile nel processo di liberazione da
condizionamenti indegni e deprimenti
ogni slancio di vita.
• reinserire gli “scartati” nella società
come forza attiva, come risorsa umana
capace di vivere sentimenti, emozioni,
di realizzare progresso per sé e per gli altri.

Su questi principi, in questa prospettiva, e con queste
modalità, le Comunità dell’HEWO sono
presenti in Eritrea e in Etiopia, con
programmi sanitari, educativi e socio-riabilitativi.

• I programmi sanitari sono rivolti
soprattutto alle persone
colpite dalla lebbra, dalla
TBC, dall’Aids, da altre patologie
Dermatologiche e da malnutrizione.
Da alcuni anni nell’Ospedale HEWO di Quihà (Etiopia)
è attiva una moderna sala operatoria e si è sviluppato
un intenso programma chirurgico sostenuto da “Lazio Chirurgia”.
• I programmi educativi coinvolgono
in modo particolare bambini e ragazzi
delle fasce sociali deboli.
• I programmi socio-riabilitativi
impegnano giovani, adulti e famiglie
perché ciascuno recuperi l’integrità della
persona e la propria dignità.

Tutti i servizi sono offerti gratuitamente
poiché ai fratelli non si chiedono
parcelle.

LAZIO CHIRURGIA

L’associazione culturale denominata “Lazio Chirurgia Progetto Solidale Onlus”, composta da chirurghi della regione Lazio, ha abbracciato dall’anno 2003 un progetto gestito dall’HEWO in Etiopia e precisamente a QUIHA’ nel Tigray.
Lazio Chirurgia ha dapprima progettato e finanziato una sala operatoria nell’Ospedale HEWO di Quihà, quindi ha attivato una fecondissima attività chirurgica inviando numerose missioni in Etiopia, tanto che oggi l’Ospedale HEWO di Quihà, già noto per il trattamento delle malattie infettive, è divenuto un importante punto di riferimento anche per le patologie chirurgiche. Le missioni finora effettuate sono state completamente a carico dei volontari ed i fondi raccolti con manifestazioni sociali o derivanti da donazioni, sono stati devoluti all’HEWO per le necessità dell’ospedale a Quihà.
Nelle ultime settimane, dopo una missione di chirurghi pediatrici romani presso l’Ospedale HEWO di Quihà, si va delineando un possibile progetto di collaborazione con i chirurghi etiopici del Tigray; tale progetto formativo consentirà di implementare le opportunità di cure rivolte ai bambini etiopici affetti da patologie chirurgiche.

—————————————————————-

CORO CITTA’ DI ROMA

Il Coro Città di Roma si costituisce nel
1979 a Roma, con l’obiettivo di promuovere,
sviluppare e divulgare la cultura musicale
polifonica.
Sin dalla sua fondazione, il Coro ha svolto
un’intensa attività concertistica in Italia e
all’estero, effettuando numerose tournée in
Europa (Ungheria, Spagna, Galles, Francia,
Svezia, Belgio, Slovenia), partecipando a
festival, rassegne, trasmissioni televisive
e radiofoniche e conseguendo numerosi
trofei nelle più prestigiose competizioni
del settore, fino a diventare una delle realtà
corali più note e premiate d’Italia.
Tra gli innumerevoli eventi e
manifestazioni musicali di cui il Coro Città
di Roma è stato interprete in oltre 30 anni
di attività, si ricordano la partecipazione al
concerto di apertura del Giubileo del 2000;
il concerto in Campidoglio per l’apertura
della prima “Notte Bianca” nel 2004 con il
Maestro e Premio Oscar Ennio Morricone;
le numerose altre collaborazioni con lo
stesso Maestro per concerti, tournée ed
incisioni di colonne sonore; il “Concerto
di Natale del Comune di Roma” con il
celeberrimo soprano Monserrat Caballé,
trasmesso in mondovisione nel 2008; i
numerosi premi conseguiti al Concorso
Guido d’Arezzo (1997, 2002, 2004, 2009),
al Concorso di Maribor (Slovenia) (2004),
al Concorso di Varna (Bulgaria) (2010) e
la partecipazione come finalista e secondo
classificato ex-aequo al Gran Premio
Europeo di Canto Corale a Tolosa (Spagna)
(2011).
Diretto in passato da Pietro Caraba e da
Andrea Lunghi, il Coro Città di Roma si
avvale dal 1992 della direzione artistica
di Mauro Marchetti, con il quale ha
esteso il proprio repertorio alla musica
contemporanea. Nel corso degli anni, il
Coro ha commissionato la composizione
di numerosi brani a compositori italiani
e stranieri (tra questi, lo stesso Caraba,
Miklos Kocsar, Lorenzo Donati, Michele
Josia, Andrea Basevi, Corrado Margutti,
Manolo da Rold ed Eric Whitacre)
Norman Mozzato
La sua principale attività nel mondo
del cinema è quella di filmmaker
ma come interprete tra i lavori più
recenti e interessanti possiamo citare
la partecipazione al film Artemisia
Sanchez (2008) di Ambrogio Lo Giudice
dove ha interpretato la parte del Duca
D’Alessandro.
Nel 2005 ha inoltre lavorato al film
di animazione di Tim Burton e Mike
Johnson La sposa cadavere dove ha
interpretato la parte di Finnis Everglot
(voce nella versione italiana). Oltre al
ruolo di interprete Norman Mozzato ha
lavorato come assistente alla regia nel
film drammatico di Andrei Tarkovskij
Nostalghia (1983).
Ha partecipato inoltre ai film
“La polvere del tempo”, “Al levante”
e“Megalexandros” di Théo Angelopulos.
Norman Mozzato è attore di teatro,
cinema e televisione, doppiatore e
regista.
eseguendone in esclusiva la prima
esecuzione italiana.
Dal 2011, l’Associazione Musicale Coro
Città di Roma organizza ROMAinCORO,
laboratorio di musica corale per direttori
e cantori, condotto da docenti di fama
internazionale; nello stesso anno, si esibisce
inoltre in due concerti con il compositore
americano Eric Whitacre, vincitore del
Grammy Awards, per la prima volta in
Italia.
Il Coro Città di Roma ha pubblicato il CD
“Novecænto” (2006), edito da CNI, che
raccoglie composizioni corali a cappella
di autori del ‘900 e il CD “dalvivo”, che
contiene registrazioni live di concorsi
nazionali ed internazionali (2009);
attualmente è impegnato nella registrazione
per Tactus della Messa Salvatoris Mundi
(1617) di Camillo Cortellini (1561-1630).

NORMAN MOZZATO

La sua principale attività nel mondo
del cinema è quella di filmmaker
ma come interprete tra i lavori più
recenti e interessanti possiamo citare
la partecipazione al film Artemisia
Sanchez (2008) di Ambrogio Lo Giudice
dove ha interpretato la parte del Duca
D’Alessandro.
Nel 2005 ha inoltre lavorato al film
di animazione di Tim Burton e Mike
Johnson La sposa cadavere dove ha
interpretato la parte di Finnis Everglot
(voce nella versione italiana). Oltre al
ruolo di interprete Norman Mozzato ha
lavorato come assistente alla regia nel
film drammatico di Andrei Tarkovskij
Nostalghia (1983).
Ha partecipato inoltre ai film
“La polvere del tempo”, “Al levante”
e“Megalexandros” di Théo Angelopulos.
Norman Mozzato è attore di teatro,
cinema e televisione, doppiatore e
regista.

No comments yet.

Leave a Reply

*

Powered by AlterVista